La morsa mediatica stringe mortalmente Damasco

Il quotidiano russo Vedomosti ha pubblicato oggi un rapporto secondo il quale la vendita di sistemi di difesa antiaereei S-300 diretti in Siria è stata annullata.
Previsto l’invio tra il 2012 e il 2013, sembrano non essere più necessari alla protezione dei confini siriani. L’annullamento immediato potrebbe esser dovuto alla situazione drammatica recente, c’è stata infatti una escalation di minacce tra Turchia e Siria, numerose pare siano le infiltrazioni di personale straniero tra il confine delle due nazioni. Fonti russe e fonti israeliane puntano a un coinvolgimento inglese.

Sarà stato forse lo sfondamento delle linee siriane, probabilmente già in atto, a decretare l’annullamento della transazione.
Gli S-300 sono batterie antiaeree complesse da impiegare e molto costose, inutili contro una rivolta che è stata incentrata sulla guerriglia (diversamente da come accadde in Libia dove potevano essere d’aiuto per contrastare la no-fly zone.).

Proprio oggi i ribelli hanno intensificato i loro attacchi attorno alla capitale, una stazione televisiva a 15-20 km da Damasco è stata teatro di uno scontro sanguinoso: 7 persone uccise e altrettante sarebbero state rapite.
Se la notizia del coinvolgimento inglese fosse confermata da più fonti, sarebbe lecito ipotizzare che la prima necessità di eventuali forze speciali sia rendere muto il regime di Bashar el Assad, nel più breve tempo possibile e con ogni mezzo.

Poca luce è stata data inoltre al reimpasto di governo di ieri, 20 nuovi ministri hanno giurato fedeltà ad Assad, accellerando l’arrivo di riforme costituzionali.
Le prossime settimane saranno decisive per il destino del paese siriano, le così tanto attese riforme potrebbero però giungere troppo tardi in una nazione ormai destabilizzata dalla guerra civile in corso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...