Wikileaks scopre il gioco di Finmeccanica

A partire dalla giornata di oggi, 5 luglio 2012, il sito creato da Julian Assange ha iniziato a pubblicare oltre due milioni di email, frutto della corrispondenza tra i vertici del governo siriano e varie compagnie straniere. Tra queste compagnie appare anche la Selex Elsag, una controversa società controllata da Finmeccanica, specializzata nella produzione di radar e sensori applicati nell’industria militare.

Tra le mail finora pubblicate, raggiungibili semplicemente tramite questo link (http://wikileaks.org/syria-files/), spiccano quelle tra il governo siriano e la Selex Elsag riguardo alla fornitura di sistemi di comunicazione. È anche possibile visionare alcuni allegati delle suddette mail, contenenti la tipologia di installazione, cifre, che indicano molto probabilmente i costi anche se non è espressa alcuna valuta,  e i nomi di alcune località siriane. Tra queste località salta subito all’occhio il nome di Homs, città simbolo della rivolta contro il regime di Assad.

Selex Elsag non ha fornito apparecchi di comunicazione unicamente alla Siria, infatti tra i suoi clienti possiamo trovare anche la Libia di Gheddafi. Le medesime apparecchiature, trasmettitori radio TETRA, verranno montate anche sulle nuove portaerei inglese di classe Queen Elizabeth. È possibile ipotizzare che la NATO sia in possesso dei codici criptati utilizzati da questi sistemi comunicazione in quanto l’Italia, fornitrice dei suddetti sistemi, fa parte dell’Alleanza Atlantica. Considerando le località, in particolare Homs, nelle quali sono stati installati i sistemi radio della Selex Elsag, e soprattutto considerando quanto appena detto, è possibile che forze NATO siano state in grado di fornire supporto ai ribelli tramite l’intercettazione di comunicazioni del regime siriano.

Da un’altra mail si evince, invece, che degli ingegneri della Selex Elsag, si sarebbero dovuto recare a Damasco l’11 febbraio di quest’anno, cioè 11 mesi dopo l’inizio della guerra civile in Siria, per la riparazione o sostituzione di connettori relativi ad alcuni terminali montati su degli elicotteri (presumibilmente militari).

Queste sono solo alcune delle mail pubblicate da Wikileaks e molte altre usciranno nei prossimi giorni. Se queste sono le premesse è lecito aspettarsi grandi sviluppi a riguardo.

Aggiungiamo alcuni link che riportano direttamente alle mail citate nell’articolo:

http://wikileaks.org/syria-files/docs/158828_selex-reply-on-urgent-requests-.html

http://wikileaks.org/syria-files/docs/444131_tetra-project-s-invoices-.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...