Attentato a Damasco: Colpita l’élite del governo siriano

L’attacco ha avuto luogo presso il palazzo della sicurezza nazionale, nel distretto di Rawda, dove si trovano gli edifici chiave del governo e dove hanno sede le maggiori ambasciate. Tra le vittime spiccano figure importanti come il generale Hassan Turkmani, il ministro della Difesa Dawoud Rajha ed il suo vice Assef Shawkat, cognato del presidente siriano Assad. Risultano feriti nell’attentato il ministro dell’Interno Mohammad Ibrahim Al-Shaaril capo dell’intelligence Hisham Bekhtyar e Maher al-Assad, fratello minore del presidente. L’esplosione pare essere stata provocata da una bomba di 40kg posizionata all’interno dell’edificio. Subito dopo l’attentato i feriti sono stati portati presso l’ospedale di Al-Shami.

L’atto di terrorismo portato a termine dai ribelli  del Free Syrian Army è un chiaro segnale, il ministro della Difesa Dawoud Rajha è stato preso di mira e ucciso mentre era assieme ai vertici del governo siriano. L’azione risulta essere ancora più significativo perchè è stato condotto in una delle zone più blindate della città, vicino alla residenza di Assad. Da indiscrezioni Assad non avrebbe partecipato al meeting e dopo l’attentato portato a termine contro il ministero della Difesa, avrebbe preferito rifugiarsi in una località fuori Damasco. Stando a quanto affermato dall’agenzia Reuters il presidente siriano si troverebbe nella città di Latakia, già nota alle cronache sia perchè colpita da un bombardamento nell’agosto dello scorso anno da parte della stessa aeronautica siriana, sia a causa dell’abbattimento del caccia turco un mese fa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...